Logo

Il cancro ora si può curare

by / No Comments / 1392 View / 3 Marzo 2015

cellule_tumorali_cancro_senoUn enorme acceleratore di particelle. È questa la nuova frontiera tecnologica per la cura del cancro. Un progetto ambizioso quanto costoso ma molto probabilmente efficace e funzionale, quello portato avanti dall’Istituto Scientifico Romagnolo per la cura dei tumori. I ricercatori dell’IRCS infatti, hanno perfezionato l’enorme macchina con il preciso scopo della cura ai tumori. Per chi non lo sapesse, un acceleratore di particlle, è una macchina di proporzioni enormi, la più grande vanta circa 27 Km di lunghezza e si trova al CERN di Ginevra. Il suo scopo scientifico è quello di creare una collisione e una conseguente accelerazione tra particelle. Questa sua particolarità, secondo gli scienzati, se concentrata in singolo punto potrà debellare le cellule tumorali. Una scoperta del tutto italiana, Italia tra l’altro che detiene una delle 4 macchine esistenti al mondo. Gli studiosi fanno anche sapere la procedura di bombardamento: il paziente si sdraierà su un lettino indossando una “maschera” (isola e protegge da dispersioni pericolose) e dovrà semplicmente attendere che l’ADP faccia il il suo lavoro. Il costo, intendiamoci, lievita notevolment rispetto alle cure più tradizionali. Ad oggi è stato stimato un costo “pacchetto” di 24.000 euro a seduta. Quando, ci chiediamo, la sanità dei cittadini sarà un obiettivo primario dello stato?

Your Commment

Email (will not be published)